SIKINOS

Guida SIKINOS

L’isola di Sikinos è piccola e poco abitata, stretta tra Ios e Folegandros. La popolazione e molto poca e dedita tutta alla coltivazione del vino per cui è molto famosa in tuta la Grecia.

E’ poco conosciuta ed il turismo internazionale qui ancora non è arrivato lasciando intatta l’isola in tutta la sua bellezza: rocciosa e poco accessibile ma splendida in ogni sua declinazione. Le coste, la pietra dei tetti di ardesia dei villaggi, i panorami mozzafiato e le sue distese di ulivi rimarranno nel cuore dei turisti che scopriranno quest’isola nascosta ma che riserva delle bellezze naturali imponenti.

CENNI STORICI SU SIKINOS

Secondo la mitologia greca il nome Sikinos proverrebbe dal nome della bimba nata dal matrimonio di re Thoas con una ninfa dopo che fu salvato dalla figlia Ipsipili, una delle Amazzoni di Lemnos. Leggende a parte quello che si sa con certezza di quest’isola è che fu abitata fin dall'antichità essendo stato ritrovato un tempio dedicato ad Apollo e che in seguito fu dominata da popolazioni come gli Ioni e i Dori. Come le altre Cicladi fu territorio veneziano dal Tredicesimo al Sedicesimo secolo e poi passo in mano ai Turchi Ottomani dai quali fu liberata solo nel Diciannovesimo secolo. I resti di queste dominazioni sono visibili nella Chora e nel Kastro che furono costruiti e fortificati dai veneziani sull'unica altura dell’isola: addirittura in quest’ultimo si possono ancora vedere le aperture dove gli isolani gettavano l’olio bollente sugli invasori. Altro sito importante da vedere è il monastero di Zoodochos Pighi, costruito nel XV secolo e dedicato alla Vergine Maria.

LE SPIAGGE DI SIKINOS

Ma quello che l’isola offre al meglio, oltre alle bellezze storiche e architettoniche, sono le spiagge, i panorami ed il mare blu che si unisce al cielo sempre terso. Questa è un’isola dove riposarsi, fare passeggiate, pescare ed immergersi nei suoi limpidi fondali. Le spiagge non sono sabbiose ma fatte di sassi e superfici rocciose: Aghios Ghiorgos, Aghios Nikolaos, Aghios Panteleimonas e Dialiscari sono splendide ma quella più famosa è Poulati con il colore azzurro della sua acqua e dove gli amanti delle immersioni troveranno il loro paradiso.

Guide viaggio correlate