LAVRIO

Guida LAVRIO

Nella regione dell’Attica del sud si trova Lavrio, città oggi importante per il suo porto, ma che in passato giocò un ruolo rilevante per via delle miniere d’argento che si trovano nella città.

COSA VEDERE A LAVRIO

Le Miniere del Lavrio furono un importante punto di partenza per l’egemonia ateniese sul Mare Egeo, e l’argento estratto veniva utilizzato soprattutto per il conio delle monete. Luoghi di interesse nella città sono il Mercato del pesce e della carne - Ta Pasaradika, un mercato caratteristico che si trova in un edificio in stile neoclassico; le installazioni minerarie che, dopo varie vicissitudini, sono di proprietà dello stato dal 1992 e per cui vi è il progetto di istituirvi un museo tecnologico.

La città ha subito dei mutamenti molto rapidi per via dello sviluppo del suo porto come collegamento diretto con le Cicladi e con le isole dell’Egeo settentrionale, ed infatti è ricca oggi di taverne, ristoranti e bar che offrono a turisti e passeggeri un punto di ristoro e di relax. A Lavrio è possibile visitare uno dei più antichi e grandi anfiteatri della Grecia intera: Toriko.

Lavrio dista 60 km circa da Atene, e circa 10 km da Capo Sounion, il tempio dedicato a Poseidone. Di fronte a Lavrio si erge l’Isola dell’esilio - Makronissos, oggi luogo disabitato in passato sede della famigerata prigione.

Guide viaggio correlate