NAPOLI BEVERELLO

Guida NAPOLI BEVERELLO

Beverello è il porto principale di Napoli per i passeggeri che viaggiano verso le isole di Ischia, Capri, Procida e Sorrento. Il porto, che si trova su Piazza Municipio sul lato del mare, è molto vicino al centro della città

CENNI STORICI SU NAPOLI BEVERELLO

Napoli fu fondata nel nono secolo come insediamento greco, e durante le epoche greca e romana, il porto di Napoli venne utilizzato come porto militare, acquistando importanza e aprendosi anche ai traffici marittimi. Sotto i Normanni, il porto conobbe un periodo di notevole sviluppo e, nella seconda metà del XIII secolo, il porto si espanse e acquistò nuovi edifici, allo stesso tempo la città stessa divenne una delle città più densamente popolate e ammirate in Europa. Sotto il dominio aragonese, il porto continuò a svilupparsi e fu costruito un forte, insieme ai magazzini. Sotto i Borboni nel XVIII secolo, Napoli era al culmine del suo splendore e il porto divenne uno dei più vitali e ben forniti in Europa. Dopo il 1861, l'unificazione dell'Italia danneggiò il Napoli, che entrò in un periodo di declino, riducendo le attività portuali. Alcuni politici hanno compiuto sforzi per rilanciare il porto all'inizio del XX secolo, ma non si è mai completamente ripreso. Il periodo fascista vide Napoli diventare il principale porto di collegamento tra l'Italia e le sue colonie, furono costruite nuove infrastrutture insieme a nuovi edifici come la stazione portuale, che fu progettata nel 1932 da Bazzani. Durante la guerra, il porto era un obiettivo e si stima che siano state uccise 20.000 persone a causa dei bombardamenti, che avevano come obiettivi principali il porto, le strutture ferroviarie, industriali e di rifornimento. Dopo la seconda guerra mondiale, il porto di Napoli divenne lo scenario di un esodo di massa che vide migliaia di italiani partire dal porto di Napoli in cerca della loro fortuna in America. Tra il 1880 e il 1915, circa 13 milioni di italiani emigrarono fuori dal paese, facendo registrare la più grande migrazione volontaria della storia mondiale.

COSE DA FARE A NAPOLI BEVERELLO

Questa zona è abbastanza vicina al centro della città, quindi  da qui è facile raggiungere alcune delle attrazioni principali. Castel Nuovo, eretto per la prima volta nel 1279, è uno dei principali monumenti architettonici di Napoli, fu sede reale dei re di Napoli, Aragona e Spagna fino al 1815. Anche il Palazzo Reale di Napoli si trova a pochi passi di distanza ed è un ex palazzo restaurato dove è possibile visitare le camere opulente e ammirare lo straordinario arredamento. Se vuoi fare qualcosa di dinamico nelle vicinanze del porto è possibile noleggiare una bici e fare un tour ed una visita guidata in sella. Anche la Fontana di Nettuno, originariamente costruita intorno al 1600 sotto l'Aragonese, si trova nelle vicinanze, nel 2014 è stata riportata al suo antico splendore e trasferita qui dalla sua posizione originale.

SPIAGGE NEI DINTORNI DI NAPOLI BEVERELLO

È sicuramente improbabile nuotare nei pressi del porto, ma la spiaggia più famosa di Napoli si trova a Posillipo e si chiama spiaggia di Gaiola. Il modo migliore per arrivarci è prendere la metropolitana in piazza Garibaldi e scendere alla stazione di Mergellina. Le spiagge di Miseno e Miliscola sono raggiungibili in treno da Beverello, prendere il treno dalla stazione centrale per una fermata chiamata Lucrino. Tutte queste spiagge offrono servizi come ombrelloni e punti di ristoro durante i mesi estivi.

Guide viaggio correlate

Guide di viaggio e curiosità: NAPOLI BEVERELLO

Scopri con noi come raggiungere e cosa visitare a Napoli Beverello: curiosità, eventi, feste tipiche, ricette tradizionali e tutti gli approfondimenti per scoprire Napoli Beverello dal nostro blog!

Netferry oggi ti porta in una delle città italiane più vulcaniche e ricche di contraddizioni: Napoli, un mondo tutto da scoprire. Città storicamente importa...