Fai un viaggio alle isole Tremiti con NetFerry!

Isole Tremiti

Per un lungo periodo della loro storia furono colonia penale, oggi le isole Tremiti sono un gioiello da scoprire al largo della costa pugliese. Le cinque isole si chiamano San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa fanno parte del più grande Parco Nazionale del Gargano. I collegamenti dalla terraferma sono in traghetto dai porti di Vasto, Ortona, Vieste, Manfredonia, Rodi Garganico, Capoiale e Termoli. Le auto non sono ammesse sulle isole, quindi dovrai parcheggiare in uno dei porti di partenza. Se viaggiate in treno, partire da Termoli è l'ideale, in quanto c'è un autobus appena fuori dalla stazione che porta direttamente al porto dei traghetti. Un altro modo, meno ecologico, per arrivare alle isole è in elicottero da Foggia, costa circa 50 €. Ci vogliono circa 20 minuti, una compagnia chiamata Alidaunia gestisce il servizio due volte al giorno.

Nonostante il fatto che le isole fossero usate per trattenere prigionieri nel 18° secolo e in seguito usate da Mussolini come luogo di reclusione per omosessuali, oggi restano un luogo d’incanto.

Il traghetto che parte da Termoli verso due piccole isole, prima di confinarsi in una graziosa insenatura. A sinistra, ci sono i pini d'Aleppo di San Domino in cima a scogliere calcaree. A destra, l'abbazia di Abbazia di Santa Maria a Mare, costruita dai monaci benedettini nell' XI secolo, domina la vista di San Nicola mentre le piccole barche da pesca punteggiano tra le acque.

San Nicola

L'isola di San Nicola, sebbene la più piccola delle tre isole abitate, è il centro amministrativo dell'arcipelago delle Tremiti. Si presenta come un caratteristico agglomerato di edifici medievali e poi un castello che si erge meravigliosamente dalle sue rocce. L'abbazia di Santa Maria a Mare, fondata nel 1045 dai Benedettini, più volte ricostruita nel corso dei secoli, ma è sempre rimasta un sito religioso. Il pavimento è particolarmente impressionante e coperto da un magnifico mosaico; risale al XI e XII secolo.

San Domino

L'isola di San Domino è la più grande e la più rigogliosa delle isole. La sua costa frastagliata e rocciosa intervallata da squisite grotte, comprende Del Sale, Delle Viole e Delle Murene. Le principali strutture dell'arcipelago si trovano a San Domino e storicamente quest'isola veniva utilizzata per coltivare colture. L'isola, fiancheggiata da calette sabbiose e scogliere calcaree, è altrettanto bella lontano dalla costa. Le aree interne sono ricoperte da una fitta macchia mediterranea, un tipo di vegetazione a macchia composta da arbusti resistenti e piccoli alberi, caratteristica delle isole del Mediterraneo come queste. Puoi sentire l'odore del rosmarino selvatico nella brezza e goderti i graziosi foxgloves (anche detti digitale). L'isola ha solo una piccola città con diversi hotel.

Cretaccio, Capraia e Pianosa

Queste isole sono tutte disabitate, ma è possibile visitare e godere delle belle spiagge arrivandoci con un giro in barca.

Capraia ha una costa rocciosa, piena di grotte. Pianosa si trova lontano dal gruppo principale e 20 miglia nautiche dalla costa italiana. Ha una superficie totale di soli 13 ettari (32 acri). L'isola di Cretaccio, situata tra San Domino e San Nicola, è poco più che una roccia.

Traghetti per le Isole Tremiti

Trova un traghetto per le Isole Tremiti con NetFerry. Visita il nostro sito Web per ottenere informazioni su prezzi, orari e sistemazioni a bordo. Con NetFerry è facile trovare tutto le informazioni necessarie per prenotare il biglietto del traghetto in modo rapido e semplice.

Netferry: un mare di traghetti

Categorie blog: 
Destinazioni: 
Rotte correlate: 
Sara Fanelli