Un aliscafo per il paradiso: escursione giornaliera a Favignana

Un aliscafo per il paradiso: escursione giornaliera a Favignana

Nel tempo è stata Aponiana, Katria, Gilia ed Aegusa ma oggi tutti la conoscono come Favignana, capoluogo e isola maggiore dell’arcipelago delle Egadi.

Strettamente collegata con la Sicilia e facilmente raggiungibile dal porto di Trapani o di Marsala, quest’isola è fra le più importanti mete turistiche del sud Italia, perfetta soprattutto per chi cerca un mare da cartolina… fosse anche solo per una fuga in giornata!


Continua a leggere per scoprire i 4 consigli di NetFerry per un’escursione giornaliera a Favignana.

1. Il viaggio di andata e ritorno
2. Una passeggiata per il centro storico
3. Il Castello di Santa Caterina e l’ex Stabilimento Florio
4. Relax in spiaggia e giro dell’isola in barca

Prenota subito il tuo aliscafo per Favignana!

1. Il viaggio di andata e ritorno

La tua escursione all’isola più grande delle Egadi parte da una semplice domanda: qual è il porto più vicino a te? Potrai raggiungere Favignana in soli 30 minuti, sia da Trapani che da Marsala, acquistando il tuo biglietto verso l’isola in autonomia direttamente dal nostro portale dei traghetti.

Noterai che da Trapani avrai più flessibilità: ogni giorno ci sono numerosi traghetti sia per l’andata che per il ritorno. Da Marsala, invece, le opzioni si riducono a tre fasce orarie differenti, ma tutte molto comode. Il consiglio è naturalmente quello di partire la mattina presto, così da avere l’intera giornata a disposizione per esplorare l’isola e rilassarsi baciati dal sole delle sue spiagge più belle. Per il ritorno, potresti prendere l'aliscafo delle 18:00 per Marsala o quello delle 18:55 per Trapani.


2. Una passeggiata per il centro storico

Una volta sull’isola, ti consigliamo di dirigerti verso il vicino centro storico. Qui potrai passeggiare lungo le vie strette e intricate, costruite con la pietra proveniente dal Monte Erice, e perderti tra botteghe e locali.

Il borgo risale al 1600 circa. Prima gli abitanti vivevano nelle grotte ed è proprio qui che prende forma la vera storia dell’isola, abitata sin dalla preistoria. Una terra dove si susseguirono tanti popoli, fra cui i Fenici, Romani e infine Arabi.

Se vuoi godere dei colori del cielo che si appresta a tramontare, potrai fare una passeggiata sul lungomare prima di prendere l’aliscafo di ritorno e che sia prima o dopo, assicurati di passare per Piazza Europa, la piazza cittadina principale, e Piazza Madrice, dove troverai la Chiesa di Madre Maria SS Immacolata.


3. Il Castello di Santa Caterina e l’ex Stabilimento Florio

Il Castello di Santa Caterina, a 310 metri di altezza, è situato sulla cima del colle omonimo che sembra dividere l’isola in due. Rappresenta il punto più alto di Favignana ed è visibile sia da Trapani che da Erice. Il castello fu costruito dai Saraceni nel IX secolo ed è protagonista di una storia molto articolata. Anche se ci si può arrivare con il mezzo che si preferisce, segna l’inizio di un itinerario di trekking assolutamente consigliato! Va da sé che si tratta di uno dei punti panoramici più belli di tutta l’isola, con vista sull’intero arcipelago delle Egadi.

L’ex Stabilimento Florio, invece, è un’interessantissima testimonianza di archeologia industriale che mette in prospettiva l’importanza del tonno per lo sviluppo dell’isola. In questa tonnara, una delle più grandi del Mediterraneo, un tempo venivano custodite attrezzature, barche e ancore utilizzate per la mattanza. Oggi viene raccontata anche la storia dell’importante famiglia Florio, con cui nacque il metodo della conservazione del tonno.


4. Relax in spiaggia e giro dell’isola in barca

L’attrazione principale dell’isola, in ogni caso, rimane il mare. Le sue calette paradisiache fanno da sfondo alle vacanze estive di turisti da tutto il mondo che a Favignana trovano natura incontaminata e una vera e propria oasi di pace.

Quale sia la spiaggia più bella dell’isola è forse la domanda più antica di tutti i tempi: scegliere è semplicemente impossibile e apre un dibattito da sempre molto acceso. Abbiamo pensato di consigliarti le spiagge più conosciute e apprezzate, anche se siamo sicuri che troverai il tuo angolo di paradiso ovunque deciderai di andare.

Bue Marino, ad esempio, è una delle spiagge più famose per chi ama tuffarsi dalle scogliere. Un tempo era una cava di estrazione del tufo. Poi c’è Cala Rossa, dalla sabbia bianca e l’acqua cristallina. Perfetta per chi vuole praticare lo snorkeling. Cala Azzurra, invece, si presta particolarmente per famiglie con bambini. La lista è lunga, Lido Burrone, Spiaggia Calamoni o Punta Sottile sono solo altri nomi di posti incredibili che meritano almeno un tuffo. Avrai l’imbarazzo della scelta!

Se vuoi essere sicuro di vivere un’esperienza indimenticabile, comunque, ti consigliamo di optare per un giro dell’isola in barca. Perfetta per un giorno d’estate, soprattutto se decidi di prolungare la tua escursione o se non è la tua prima volta sull’isola. Questo perché solitamente dura un’intera giornata, come fosse un’escursione nell’escursione. Pranzo a bordo annesso! Sarà un’esperienza fortemente suggestiva e interessante: oltre a toccare da vicino paesaggi incantevoli, scoprirai di più sull’isola attraverso i racconti del capitano, tra storia e leggenda.


Favignana è relax e vita mondana intrecciati ad una storia millenaria, una vera e propria punta di diamante a poche miglia dalla costa siciliana. Se non ci sei mai stato, non puoi non andarci. Se invece l’hai già visitata, non puoi non tornarci. È una di quelle isole di cui semplicemente non puoi mai averne abbastanza, che si riserva sempre di farti conoscere qualcosa di sé, come se non si finisse mai di scoprirla.

Tutto pronto per la tua escursione giornaliera a Favignana?


Clicca qui per partire da Trapani.
Clicca qui per partire da Marsala.



Categorie blog: 
Cuore pugliese e cittadina del mondo. Sono un'esperta di Digital Marketing, appassionata di viaggi, musica e scrittura. Parlo tanto, rido di più e amo condividere la bellezza.