ISOLE EOLIE

Guida ISOLE EOLIE

Le Isole Eolie formano un arcipelago italiano, che si trova a nord della Sicilia nel mar Tirreno, conosciute anche come Isole Lipari. L’arcipelago è di origine vulcanica, e due sono i vulcani attivi Stromboli e Vulcano.

L’arcipelago è formato da sette isole: Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Il nome deriva dal dio Eolo, divinità dei venti, che secondo la mitologia greca, trovò riparo su queste isole, si narra ancora che viveva sull’isola di Lipari e da qui riuscisse a prevedere le condizioni del tempo; per gli abitanti dell’isola, questo era molto importante, in quanto per la maggior parte pescatori. Fu così che Eolo conquistò grande popolarità nell’arcipelago, tanto che a lui fu dedicato il nome. Le isole Eolie furono abitate già da tempi antichissimi, e per la presenza massiccia di ossidiana - vetro vulcanico e Pietra Pomice, divennero centro di rotte commerciali. Anche successivamente, nel periodo greco, questo arcipelago rappresentò un importante crocevia e luogo di incontro tra Fenici, Greci ed Etruschi. Le vicissitudini storiche videro queste isole regnate e conquistate da varie popolazioni, tra cui arabi, spagnoli e normanni. Nel 2000 l’arcipelago è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, in quanto riserva di biosfera.

CURIOSITA' SULLE ISOLE EOLIE

A Lipari è possibile visitare il Museo Archeologico regionale, dove sono custoditi reperti che testimoniano le presenza di tutte le popolazioni che hanno abitato le isole dall’età preistorica fino al medioevo.

Le coste sono perlopiù alte e rocciose e non offrono molte baie o calette. Una delle spiagge più belle e note anche al turismo cinematografico è quella di Pollara a Salina: molte scene del film Il Postino furono girate su questa suggestiva spiaggia, che offre durante il tramonto un panorama mozzafiato per via del colore rosso di cui si dipinge.

L’Isola di Vulcano è nota per le sue spiagge di sabbia nera, qui il blu del mare fa da specchio alle minuscole pietre laviche, che sotto i raggi del sole sembrano dei piccoli cristalli. La spiaggia bianca di Lipari, offre uno spettacolo unico con il fondale di pomice bianca. Flora e Fauna offrono anche esperienze indimenticabili, ad esempio a Lipari ginestra, erica, oleandro, mirto e rosmarino profumano tutta l’isola.

Su tutte le isole dell’arcipelago il cappero è un simbolo, un pianta dai morbidi rami a stelo unico; l’erica col suo rosa intenso fiorisce fino ad estate inoltrata; l’ibisco rosso porpora oppure bianco fa capolino dai giardini delle ville eoliane in un’esplosione di colore intenso; e la Bouganvillea, pianta importata in Europa dall'esploratore francese De Bouganville, cresce sui muri delle ville ricadendo con il suo fitto colore.